Barone Rosso

cm 43x42,5

immagine cm 35x37,7

 

 

 

cm 40x50

immagine cm

 

 

Chio Monte, 2009

 

 

Pugni


Le opere di Carlo Moretto sono eseguite con la tecnica Fine Art e certificazione Digigraphie® by Epson.

Digigraphie® by Epson è un marchio di validazione per la produzione di stampe fine art certificate in serie limitata che collezionisti e appassionati d’arte possono essere fieri di possedere. Ogni stampa è esclusiva, poiché ogni edizione realizzata a cura dell'artista è numerata, firmata e corredata di certificato di garanzia.

La certificazione Digigraphie® riguarda esclusivamente un'opera realizzata: con una stampante professionale della serie Epson Stylus Pro, con inchiostri a pigmenti microincapsulati impermeabili e stabili nel tempo, su supporti certificati e, infine, con autentica: numerazione, firma dell'artista, timbro in rilievo e certificato di garanzia. Se anche solo uno di questi criteri non viene rispettato, l'opera stampata non può in nessun caso essere considerata come Digigraphie®. Questi obblighi sono la garanzia, per l'artista, le gallerie/musei e i loro clienti della fedeltà e della durata del lavoro prodotto ( www.inquadrofineart.com )


meloniski da villacidro

 

Carlo Moretto, nato un giorno di luglio del '62, non si rivela come enfant prodige e non manifesta particolari disposizioni, se non una bulimica necessità di leggere ogni cosa gli capiti a tiro, dai romanzetti
d'appendice ai trattati di filosofia. Studente a tratti brillante, ma discontinuo, abbandona la facoltà di
lettere e filosofia a meno di metà corso, presuntuosamente convinto che la scuola abbia ben poco da
insegnarli.
Innamoratosi del teatro e, contestualmente, di una scenografa, vi si immerge per alcuni anni, esperendone ogni aspetto, senza trascurare la scenografia stessa, disciplina ove apprende e approfondisce l'utilizzo dei più disparati materali e relative tecnologie, dalla cartapesta alle proiezioni digitali. Abbandonati i sogni di gloria e nella necessità di metter su famiglia, in un piccolo ma grazioso paese della cintura torinese, apre una bottega di artigianato artistico; si occupa di restauri e incorniciature di pregio, dorature in oro zecchino e laccature all'antica tecnica dell'encausto.
Ben presto la bottega si amplia per lasciare spazio ad opere di grafica contemporanea, incorniciate in maniera esclusiva e dedicata, assumendo così sempre più l'aspetto di una galleria d'arte. È in quegli anni che, a contorno di una intensa attività di organizzazione di mostre ed esposizioni in diversi contesti, la necessità lo porta ad avvicinarsi alla grafica digitale, principalmente a corredo dei propri avvenimenti. Nell'arco di oltre un decennio, intensamente corredato da una febbrile attività creativa non priva di soddisfazioni, approfondisce e affina la propria competenza e gusto rispetto l'universo delle immagini, anche dal punto di vista tecnico.
Esaurita l'esperienza della galleria, ne segue un periodo durante il quale si concentra sulla grafica e la stampa digitale. Si fa strada nella sua mente il concetto ardito e, solo in apparenza, contraddittorio di artigianato digitale; osserva la cura del dettaglio in maniera maniacale e cura i propri lavori alla stregua di pezzi unici, fino ad ottenere la prestigiosa qualifica Digigraphie di stampatore fineart certificato, perizia che mette a disposizione di alcuni artisti. Costoro apprezzano l'elevata qualità degli elaborati, emessi in tirature rigorosamente contenute,
numerate e certificate.
Non pago, ha l'impudenza di proporre elaborati suoi, i quali, a partire da immagini fotografiche spesso autografe, restituiscono visioni leggermente scomposte, evocative di una realtà solo all'apparenza semplice, ma di fatto non sempre così facile da decifrarsi.